Manutenzione Fuoco

Share Button

MANUTENZIONE

 

Pulizia annuale

La pulizia di stufe e camini a pellet o a legna, verrà effettuata su richiesta ogni stagione. Si partirà, nella pulizia, dalla canna fumaria, per passare alla via dei fumi della macchina e alla pulitura dei condotti dell’aria, e di tutta la polvere (cenere, fuliggine etc…) che nell’arco dell’anno ha sporcato il vostro prodotto. In questa fase viene eseguito il controllo delle guarnizioni di tenuta dei fumi con eventuale sostituzione e, per le macchine a pellet, un eventuale taratura della macchina se necessaria per un migliore funzionamento e rendimento (minore consumo di energia).

Con la chiamata verrà concordato il prezzo e il giorno della visita per effettuare il lavoro. Le operazioni di pulizia e manutenzione si effettuano preferibilmente a fine stagione in modo che la macchina possa essere funzionante ed efficiente per quella seguente e per evitare ritardi nell’intervento.

Prodotti

I prodotti e le modalità di pulizia ordinarie e giornaliere del vostro prodotto possono essere richiesti chiamando la casa madre dello stesso o visionando il libretto d’uso in dotazione. Qui potete trovare consigli e accorgimenti utili e in ogni caso sarò lieto di aiutarvi a risolvere ogni vostro dubbio.

Sostituzione guarnizioni

La sostituzione delle guarnizioni di tenuta fumi avviene nel caso le stesse siano usurate o inefficienti e con ricambi appropriati e a norma.

Alcuni articoli di legge

Art.7) Responsabile dell’impianto

Il responsabile dell’impianto è il proprietario, definito come alla lettera j ) dell’articolo 1, comma 1,

del D.P.R.n.412/93 o per esso un terzo, avente i requisiti definiti alla lettera o) dell’articolo 1,

comma 1, del citato D.P.R.n.412/93 che se ne assume la responsabilità.

Art.9) Controllo tecnico periodico e manutenzione

Le operazioni di controllo ed eventuale manutenzione dell’impianto termico devono essere

eseguite conformemente alle istruzioni tecniche per la regolazione, l’uso e la manutenzione

elaborate dal costruttore dell’impianto. Qualora non siano disponibili le istruzioni del costruttore, le

operazioni di controllo ed eventuale manutenzione degli apparecchi e dei dispositivi facenti parte

dell’impianto termico devono essere eseguite conformemente alle istruzioni tecniche elaborate dal

fabbricante ai sensi della normativa vigente, mentre le operazioni di controllo e manutenzione delle

restanti parti dell’impianto termico e degli apparecchi e dispositivi per i quali non siano disponibili

le istruzioni del fabbricante relative allo specifico modello, devono essere eseguite secondo le

prescrizioni e con la periodicità prevista dalle vigenti normative UNI e CEI per lo specifico

elemento o tipo di apparecchio o dispositivo.

Al termine delle operazioni di controllo e manutenzione dell’impianto, l’operatore ha l’obbligo di

redigere e sottoscrivere un rapporto da rilasciare al responsabile dell’impianto, che deve

sottoscriverne copia per ricevuta. L’originale del rapporto sarà da questi conservato ed allegato al

libretto di cui all’art.11, comma 9, D.P.R. n.412/93.

Art.22) Termine per la eliminazione delle anomalie

Il termine entro il quale le anomalie devono essere eliminate è di 30 gg., salvo eventuale diverso

termine stabilito su indicazione del responsabile tecnico dei verificatori qualificato

professionalmente per la determinazione del predetto termine, e comunque commisurato

direttamente alla complessità dell’intervento e inversamente alla pericolosità dell’anomalia.

Modulo ” ALLEGATO ” da compilare dopo la Manutenzione della stufa e del camino.

ALLEGATO G rapporto di controllo e di manutenzione per impianto termico di potenza inferiore a 35 kw.

 

Norma UNI 10389 clicca QUI

 

Prodotti per la pulizia e la Manutenzione su richiesta

Cell. 3389368268

Cell. Uff: 3663697301

E-mail: stocco_ale@yahoo.it


Lascia un commento