Prassi di riferimento UNI/PdR 14:2015

Share Button

Prassi di riferimento UNI/PdR 14:2015

Pareti doccia – Linee Guida per l’installazione.

La prassi di riferimento definisce i requisiti minimi per l’installazione delle Pareti Doccia.

Premessa

La presente prassi di riferimento è stata elaborata da UNI e da alcune aziende tipo:

Arblu, Duka, Samo, Inda, Assobagno, Lacus,Bianchi & Fontana, Novellini, Megius, Calibe, Rare, Vismaravetro, la prassi di riferimento sono disponibili per un periodo non superiore a 5 anni, tempo massimo dalla loro pubblicazione entro la quale possono essere trasformate in un documento normativo UNI.

Sommario

  1. Scopo e campo di applicazione
  2. Riferimento Normativa e legislativi
  3. Termini e definizioni
  4. Principio
  5. Requisiti, obblighi e responsabilità

5.1 Requisiti di prodotti, componenti e materiali

5.1.1 Pareti Doccia

5.1.2 Vetro

5.1.3 Piatti doccia

5.1.4 sigillanti

5.1.5 Altri prodotti da costruzione

5.1.6 Viteria

5.2 Requisiti relativi alla fase di progettazione

5.3 Requisiti relativi alla fase di installazione

5.3.1 Caratteristiche dell’area interessata dalla posa della parete doccia

5.3.2 Verifiche preliminari all’installazione delle pareti doccia

5.3.3 Installazione delle pareti doccia

6 documentazione

Appendice A Metodo per la verifica della planarità di rivestimenti orizzontali e verticali

A.1 Planarità dei rivestimenti orizzontali

A.2 Planarità dei rivestimenti Verticali

  1. Scopo e Campo di applicazione

La presente prassi di riferimento definisce i requisiti minimi per l’istallazione a regola d’arte delle pareti doccia conformi alla UNI EN 14428.Il presente documento si applica a tutte le installazioni, sia pubbliche che private.

     2 . Riferimenti Normativi e legislativi

La presente prassi di riferimento rimanda, mediante riferimenti datati e non, a disposizioni contenute in altre pubblicazioni.

Regolamento (UE) N.305/2011 che fissa condizioni per la commercializzazione dei prodotti da costruzione.

UNI EN 251 Piatti doccia – Quote di raccordo

UNI EN 14428:2015 Pareti doccia – Requisiti funzionali e metodi di prova

UNI EN 14527 Piatti doccia per impieghi domestici

UNI EN 15651-3 Sigillanti per giunti per impiego non strutturale negli edifici e piani di camminamento pedonali – Parte 3: siglillanti per giunti per impieghi sanitari.

CEN/TR 13548 Regole generali  per la progettazione e l’installazione delle piastrellature di ceramica

UNI 7697 Criteri di sicurezza nella applicazioni vetrarie

UNI 11322 Rivestimenti lapidei per pavimentazioni – istruzioni per la progettazione, la posa e la manutenzione

UNI 11493 Piastrellature ceramiche a pavimento e a parete – istruzioni per la progettazione, l’installazione e la manutenzione

UNI 11515 rivestimenti resilienti e laminati per pavimentazioni – Istruzioni per la progettazione, la posa e la manutenzione

CEI 64-8/7 Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000 V in corrente alternata e a 1500 V in corrente continua. parte 7: Ambienti ed applicazioni particolari.

     3 .  Termini e definizioni

3.1 Parete doccia: disposizione di uno o più pannelli e/o una o più porte, installate su o attorno a un vano doccia con scarico, un piatto doccia o una vasca, congiuntamente a una o più pareti della struttura dell’edificio principale, per fornire un’area di ritenzione dell’acqua ai fini della doccia.

UNI EN 14428:2015, definizione 3.1

    4.  Principio

I requisiti specificati sono presenti in una sequenza del processo di progettazione e posa della parete doccia, a partire dalla progettazione, comprendono la scelta dei materiali e dei componenti, per proseguire con le verifiche preliminari alla posa e con l’esecuzione vera e propria dei lavori, fino alle indicazioni della pulizia finale da effettuare prima della consegna, oltre alla documentazione che il cliente finale deve ricevere a lavori completati..

    5.  Requisiti, obblighi e responsabilità

    5.1  Requisiti di prodotti, componenti e materiali

5.1.1  Pareti doccia

Le pareti doccia installate devono soddisfare i requisiti della UNI EN 14428 ed essere marcate CE.